Orientamento in uscita

Dopo il diploma...

Il Perito Tecnico Industriale e la libera professione

C.N.P.I. - Consiglio Nazionale dei Periti IndustrialiIl perito tecnico industriale, oltre a potere svolgere le proprie mansioni come lavoratore dipendente di industrie, aziende e studi professionali, può  anche svolgere autonomamente la libera professione. L'accesso all'Albo professionale dei Periti Industriali è possibile dopo un periodo di praticantato e dopo il superamento dell'Esame di Stato per l'abilitazione.

Per saperne di più visita i seguenti collegamenti esterni:
Consiglio Nazionale dei Periti Industriali
,
Albo Nazionale dei Periti Industriali

Prosecuzione degli studi

Il diploma di perito tecnico industriale, oltre a costituire un titolo d'accesso al mondo del lavoro, fornisce solide basi per la prosecuzione degli studi. E' possibile proseguire sia attraverso la frequenza di un corso  post-diploma "professionalizzante" (IFTS), che attraverso l'iscrizione a tutte le Facoltà Universitarie. La formazione del perito tecnico risulta idonea a consentire una positiva prosecuzione degli studi nella maggior parte delle facoltà universitarie.
Per chi ha studiato presso gli Istituti tecnici industriali, risulta particolarmente naturale e vantaggiosa la prosecuzione degli studi universitari presso le Facoltà di Ingegneria e le Facoltà tecnico-scientifiche, i cui corsi di laurea costituiscono un consolidamento ed ampliamento di quanto appreso con il diploma.