"Eutopia+" si chiude

Si è chiuso il 31 ottobre 2017 il progetto Erasmus+ KA2 Partenariato strategico tra scuole Eutopia+.

ll progetto Eutopia+ ha avuto come finalità generale migliorare la dimensione europea dell' istruzione attraverso la promozione di attività di cooperazione tra le scuole partner. Nello specifico il progetto ha avuto come obiettivo favorire in alunni ed insegnanti acquisizione e potenziamento di abilità nelle seguenti aree: geografia, lingua, storia, consapevolezza culturale e inclusione sociale. La partecipazione alle attività organizzate ha contribuito allo sviluppo di capacità di lavoro di gruppo, di relazioni socioculturali, di gestione di progetto e di uso di TIC. Inoltre sono aumentate le capacità plurilingui e la motivazione all'apprendimento linguistico negli alunni, negli insegnanti e nella comunità scolastica in senso più ampio. Tutti i partner hanno condiviso la consapevolezza dell'importanza del loro ruolo nella comunità dal livello locale a quello europeo. Inoltre essi hanno condiviso un profondo interesse per il progresso e lo sviluppo sociale e culturale attraverso i percorsi progettuali intrapresi che hanno avuto come scopo quello di riflettere sulla realtà in cui viviamo, analizzarne alcuni comportamenti e situazioni socio-culturali e infine ideare mezzi e risorse per la creazione di un ambiente "utopistico" più produttivo e socialmente consapevole. Nel progetto questi obiettivi sono stati raggiunti in modo diretto e trasversale attraverso lo studio delle seguenti aree: Lingua, Social Media, Economia, Democrazia ed Ambiente. Ognuno di questi ambiti è stato analizzato prima di tutto nei suoi aspetti sociali reali, quindi studenti ed insegnanti hanno partecipato ad una serie di attività in un processo di analisi, sintesi e sviluppo di un modello di società utopistica per la promozione di valori di inclusione sociale, multiculturalismo, multilinguismo, tecnologia sostenibile, innovazione e adattabilità.

Il progetto, della durata triennale, è stato organizzato in modo che tutte le mobilità sisvolgessero nei primi due anni. Nel corso del terzo anno il progetto è stato implementato attraverso l'uso massiccio di eTwinning e del sito web ufficiale. Lo scopo di questa suddivisione temporale è stato quello di coinvolgere un numero più ampio possibile di studenti anche se non direttamente partecipi alle mobilità e di potenziare al massimo l'impatto sulle istituzioni.

La natura curricolare e trasversale del progetto si è prestata ad essere esplicitata attraverso un'ampia gamma di argomenti e attività.Il prodotto finale è stato un modello di società utopistica supportato da un gran numero di materiali.

Aree trattate e mobilità:

1. Lingua (Irlanda): le attività hanno previsto l'elaborazione, completamento, analisi e trasposizione in diagramma dei risultati di un questionario sulla situazione linguistica dei vari paesi e l'apprendimento delle lingue.

2. Social media (Italia): gli studenti hanno riflettuto sui social media usati, vantaggi e svantaggi, tempo passato su di essi, il concetto di amici virtuali, uso responsabile e futuro dei social media. Infine hanno lavorato sulle idee man mano scaturite per creare per una forma nuova, ideale di social media.

3. Ambiente (Germania): gli studenti hanno analizzato gli standard ambientali attuali e come essi siano gestiti in Europa. E' stato delineato un modello di società energeticamente pulita e verde.

4. Economia e Mercato del lavoro (Estonia): i partecipanti hanno analizzato percentuali, cause e caratteristiche della disoccupazione nei diversi paesi, la figuradel disoccupato, il fenomeno della fuga di cervelli, l'imprenditorialità. Quindi hanno descritto la situazione socio-lavorativa di una società utopistica e individuato le professioni del futuro.

4. Democrazia (Portogallo): gli studenti hanno analizzato il tipo di democrazia dei loro paesi, discusso questioni come l'età giusta per votare e la funzione delle rappresentanze politiche. Infine hanno descritto le caratteristiche socio-politiche diuna società ideale e i cambiamenti che vorrebbero vedere realizzati nella loro Europa.

Un'attività che è stata portata avanti nel progetto per tutta la sua durata è stata una chain story writing che ha promosso l'uso di competenze di scrittura creativa da cui sono scaturite cinque storie "eutopiche" scritte dagli studenti partner in modalità cooperativa. Ne sono quindi conseguite altre attività di follow-up rilevanti come un film, un radiodramma e un cartone animato, una scrittura teatrale per la drammatizzazione e una raccolta di disegni, tutti basati sulle storie. Nel corso del progetto sono state realizzate lezioni di lingua tra pari anche con utilizzo di strumenti prodotti in un precedente progetto LLP Comenius con gli stessi partner.

 

Al termine del progetto è stato elaborato un ebook che raccoglie tutti i materiali prodotti durante il percorso progettuale nel tentativo di creare e mantenere una società utopica. Inoltre una raccolta di video girati dagli studenti mostra i momenti salienti del progetto. Nel sito del progetto è possibile visionare tutti i materiali prodotti www.eu-topia.eu;"